Premiazioni TFF 32

Una chiusura in positivo per questo trentaduesimo Torino Film Festival: il 5% in più di biglietti venduti. Emanuela Martini, vice  direttore della precedente edizione, termina con successo il suo battesimo del fuoco al timone della kermesse con una selezione che ha saputo soddisfare ogni genere di palato.

I biglietti online sono andati esauriti per quasi tutti gli spettacoli (non solo per il film di Woody Allen, ma anche per Il gabinetto del Dottor Caligari in versione restaurata e senza accompagnamento musicale) e una crescita del 4% degli accreditati, cifre che parlano da sole considerando le due sale in meno a disposizione rispetto alla scorsa edizione.

La cerimonia di premiazione, co-presentata dalla Martini e da una spumeggiante Anna Mazzamauro, ha riservato parecchie sorprese: successo indiscusso per Felix & Meira di Maxime Giroux che, grazie alle intepretazioni dei due protagonisti, porta a casa ben due statuette, e per Mange tes morts di Jean-Charles Hue, al quale la giuria composta da Ozpetek, Andrew, Crescentini, Granik e Palfì ha  assegnato il premio Miglior Film Torino32.

Vincitori e non hanno poi celebrato la chiusura di questo Festival al closing party presso L’Hotel Principi di Piemonte, ridandosi ovviamente appuntamento al 20 Novembre 2015, giorno di apertura dell’edizione 33!

Di seguito l’elenco dei Premi di Torino32:

Miglior Film (€ 15.000): Mange tes morts di Jean-Charles Hue (Francia, 2014)

Premio Speciale della Giuria – Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (€ 7.000): For Some Inexplicable Reason di Gábor Reisz (Ungheria, 2014)

Menzione speciale della giuria: N-Capace di Eleonora Danco (Italia, 2014)

Premio per la Miglior attrice ex aequo: Sidse Babett Knudsen (The Duke of Burgundy di Peter Strickland, UK, 2014) e Hadas Yaron (Felix & Meira di Maxime Giroux, Canada, 2014)

Premio per il Miglior attore: Luzer Twersky (Felix & Meira)

Menzione speciale ai personaggi intervistati: N-Capace

Premio per la Miglior sceneggiatura: What We Do in the Shadows di Jemaine Clement e Taika Waititi (Nuova Zelanda, 2014)

Premio del pubblico: For Some Inexplicable Reason

TFFdoc-INTERNAZIONALE.DOC

Miglior Film (€ 5.000): Endless Escape, Eternal Return di Harutyun Khachatryan (Armenia/Olanda/Svizzera, 2014)

Premio Speciale della Giuria: Snakeskin di Daniel Hui (Singapore/Portogallo, 2014)

ITALIANA.DOC

Miglior Film (€ 5.000): Rada di Alessandro Abba Legnazzi (Italia, 2014)

Premio Speciale della Giuria: 24 heures sur place di Ila Bêka e Louise Lemoine (Francia/Italia, 2014)

ITALIANA.CORTI

Premio Chicca Richelmy per il Miglior film (€ 2.000 offerti da Associazione Chicca Richelmy):Panorama di Gianluca Abbate (Italia, 2014)

Premio Speciale della Giuria: Il mare di Guido Nicolás Zingari (Italia, 2014)

SPAZIO TORINO

Premio Achille Valdata per il Miglior cortometraggio: Mon baiser de cinéma di Guillaume Lafond e Gianluca Matarrese (Francia, 2014)

PREMIO FIPRESCI : Mercuriales di Virgil Vernier (Francia, 2014)

PREMIO CIPPUTI: Triangle di Costanza Quatriglio (Italia, 2014)

PREMIO SCUOLA HOLDEN – Storytelling & Performing Arts per la Miglior sceneggiatura: For Some Inexplicable Reason

PREMIO ACHILLE VALDATA: For Some Inexplicable Reason

PREMIO AVANTI!:Memorie – In viaggio verso Auschwitz di Danilo Monte (Italia, 2014)

PREMIO GLI OCCHIALI DI GANDHI: Qui di Daniele Gaglianone (Italia, 2014)

Menzione speciale a: Iranien di Meheran Tamadon (Francia/Svizzera, 2014)

Menzione speciale a: Eau argentée, Syrie autoportrait di Ossama Mohammed e Wiam Simav Bedirxan (Francia/Siria, 2014)

PREMIO INTERFEDI: Felix & Meira

 

Share this!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *