“Sadie” di Craig Goodwill – Conferenza stampa

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa con il cast di Sadie. Sono presenti il regista Craig Goodwill, le attrici Marta Gastini e Analeigh Tipton e gli attori Jacob Cedegren e Simon Fawcett, e Paolo Manera, direttore della Film Commission Torino Piemonte, che ha subito ringraziato pubblicamente l’intera troupe per il legame di reciproco supporto che si è creato durante le riprese.

Per la FCTP il film Sadie di Craig Goodwill rappresenta la possibilità di valorizzare il territorio e i beni artistico-culturali della città di Torino e dintorni. Inoltre, afferma Paolo Manera, “questa collaborazione ha reso possibile la produzione di un film emergente per il cinema internazionale” .

off_sadie_01
Marta Gastini e Analeigh Tipton in “Sadie” di Craig Goodwill

Secondo Goodwill Torino è una città meravigliosa dal punto di vista estetico, molto elegantemente restituita dall’atmosfera onirica del film. “Inizialmente le location dovevano essere ospitate dalla Regione Puglia, ma dopo aver visto una fotografia della Reggia di Venaria ho capito che il film doveva essere girato a Torino”. Così afferma il regista, e dello stesso avviso è l’attrice alessandrina Marta Gastini, che aggiunge: “sono molto felice di tornare a lavorare nel mio territorio e in particolare qui a Torino, dove ho girato la mia prima serie televisiva presso gli Studi Rai”.

Craig Goodwill, Marta Gastini, Analeigh Tipton, Press conference del film Sadie
Craig Goodwill, Marta Gastini, Analeigh Tipton, Press conference del film Sadie

L’attrice Analeigh Tipton, che veste i panni della giovane scrittrice Sadie, sostiene che è stato complesso definire i limiti della realtà e del sogno anche nella vita quotidiana dopo le riprese, sino a quando non ha capito che “quando si era sul set a girare si cadeva nel sogno e quando le macchine di spegnevano si tornava alla realtà”.

Il binomio sogno/realtà è molto forte nel film e descrive l’intento del regista di condurre lo spettatore in un tempo e in uno spazio indefiniti, densamente connotati da toni erotici e dalla suspence tipica del thriller psicologico.  Entrambe le attrici affermano di dovere molto al regista, che per farle adattare alla psicologia e alle abitudini sessuali dei personaggi le ha sottoposte a vari esercizi di avvicinamento fisico, iniziando con la stretta di mano per arrivare infine al bacio.

19 Novembre, Sala conferenze, Spazi Rai

Share this!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *