“#Screamers” di Dean Matthew Ronalds – Conferenza stampa

#Screamers è un film molto particolare. Si apre come un documentario su una piattaforma di social network, per poi mutare gradualmente in un horror a tinte molto oscure.

Il regista Dean Matthew Ronalds e l’attore protagonista e coproduttore Tom Malloy ci spiegano che questa commistione di generi ha come fine principale quello di sollevare sin dall’inizio il dubbio nella mente dello spettatore. Si tratta di un horror o di un documentario? Giocare con i generi diventa quindi un modo per creare qualcosa di completamente diverso. Un ibrido, che per un’ampia parte iniziale sviluppa la trama, focalizzandosi molto sulla costruzione del carattere dei  personaggi.

Alla domanda relativa alla selezione degli interpreti, il regista risponde che sono stati cercati attori che fossero credibili non soltanto nella fisionomia, ma anche nel carattere psicologico. Infatti durante il casting agli attori convocati è stato richiesto, oltre ad una performance, di rispondere a 5 domande relative al film.

Per quanto riguarda invece un elemento primario del film, l’urlo, Ronalds dichiara che c’è stato un ampio lavoro con il sound designer. La selezione dell’urlo in particolare ha richiesto una lunga selezione essendo l’elemento che crea maggior spavento nel pubblico.

off_screamers_07

Il film, che deve ancora uscire nelle sale statunitensi, è stato preparato in ogni dettaglio, al punto da sembrare molto scorrevole e sempolice, nonostante la prima parte sia complessa dal punto di vista strutturale.

#Screamers cerca di scardinare i cliché del genere horror. Come? In primo luogo fondendo generi diversi e, in secondo luogo, creando domande nella mente degli spettatori, domande che spingono ad una riflessione attenta. Veniamo dunque lasciati liberi di avanzare le nostre ipotesi interpretative. Secondo Tom Malloy, se il film fornisse dare una spiegazione agli eventi mostrati, finirebbe per “rovinare” in un certo senso l’effetto “terrorizzante”. Allo stesso modo, se nel film Il silenzio degli innocenti venisse spiegato il motivo che scatena il comportamento di Hannibal, questo personaggio non sarebbe così misterioso e pauroso.

Share this!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.