Mostra “Dylan Dog 30. Trent’anni di Indagatore dell’Incubo”

Alla Pinacoteca Albertina il Sottodiciotto inizia da un fumetto

Sogno del cinema e fumetto sull’incubo si intrecciano nelle notti del Sottodiciotto Film Festival di quest’anno. Che inizia sotto la luna di Dylan Dog, il più italiano degli indagatori su strisce.

img_1675

Camicia rossa come il sangue, giacca nera di terrore e jeans sportivo: il fascinoso figlio di Tiziano Sclavi è il nuovo inquilino alla Pinacoteca Albertina (Tirino, via Accademia Albertina, 8), nella Mostra Dylan Dog 30. Trent’anni di Indagatore dell’Incubo, a cura di Fabrizio Accatino. E’ la base di tutto il Festival, punto di partenza, di ristoro e di nuove levate di ancora. Il detective si sistema in tutte le stanze della Galleria dividendo le pareti rosse con i dipinti donati all’Accademia nel 1828 da Monsignor Vincenzo Maria Mossi di Morano, quelle azzurre con le opere di maestri e allievi dell’Accademia del primo Ottocento , e quelle marroni con la serie di dodici Vedute veneziane donate dal Mossi con l’attribuzione a Canaletto. Ma Dylan porta con sé tutta la famiglia: l’irresistibile baffuto Groucho, l’ispettore Bloch, miriadi di bellissime donne, spaventosi demoni e pure i genitori pirati incontrati su un veliero – siamo all’uscita numero 100, dov’è svelato il mistero che giace al fondo di tutto il fumetto.

img_1692
Particolare di una pagina dal Dylan Dog n. 100

L’accostamento tra una tela sacra del Cinquecento e una vignetta “profana” a china su cartoncino fa dell’allestimento l’elemento più ardito nella Mostra, che percorre linearmente i duecento volti sempre uguali ma sempre diversi del personaggio che omaggia, dando pari dignità a tutti i disegnatori che si sono cimentati ad illustrarne le gesta – Roi, Stano, Mari, Casertano, Ambrosini…

Umberto Eco disse che non si sarebbe mai annoiato a leggere tutto il giorno la Bibbia, Omero e Dylan Dog: il Sottodiciotto per il suo diciassettesimo battesimo ha scelto un ottimo padrino.

Share this!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.