Tutti gli articoli di Laura Barbella

“CARMEN Y LOLA” di Arantxa Echevarria

Il film vincitore del concorso All the Loversdi questo 34º Lovers Film Festival è Carmen y Lola, il primo lungometraggio di finzione di Arantxa Echevarria.

La pellicola, già presentata al Festival di Cannes, si può inquadrare in un filone, sempre più in voga, di film a tematica lgbt+ che raccontano le difficoltà del coming out in ambienti culturali repressivi: in questo caso la regista ci accompagna, con la camera a mano, all’interno della comunità gitana madrilena, tra case popolari, edifici abbandonati e panorami riarsi dal sole spagnolo. 

Continua la lettura di “CARMEN Y LOLA” di Arantxa Echevarria

ITALIANA.CORTI – PROGRAMMA 3

Le atmosfere fiabesche di una storia d’amore, incastrate come matriosche, del corto di soli cinque minuti di Roberto Catani dal titolo Per tutta la vita, aprono il Programma 3 di Italiana.corti. L’autore dell’opera ha impiegato due anni per realizzare questa fantastica animazione, dai colori accesi e dalle atmosfere un po’ tra il bohémien e il circense, in un montaggio di disegni totalmente realizzati a mano su carta che danno vita ad un piano sequenza sognante, sottolineato da un sonoro  troppo forzato che stona con la fluidità delle immagini proiettate.

Continua la lettura di ITALIANA.CORTI – PROGRAMMA 3

“RAGAZZI DI STADIO, QUARANT’ANNI DOPO” DI DANIELE SEGRE

“Non sono un delinquente: sono un ultras. I delinquenti fanno le rapine, io faccio gli scontri.”
A parlare è il Capo Guerra dei Drughi, il gruppo ultras juventino che regna nel secondo anello della curva Scirea, all’Allianz Stadium di Torino. Seduto sulla sua poltrona nella sede del gruppo in via Tiepolo – da dove segue le partite attendendo la fine della sua diffida – il Capo Guerra spiega quali sono le sue mansioni e rimarca l’importanza che ha, nell’organizzazione del gruppo, rispettare il proprio ruolo.

Continua la lettura di “RAGAZZI DI STADIO, QUARANT’ANNI DOPO” DI DANIELE SEGRE

“THE MAN WHO STOLE BANKSY” DI MARCO PROSERPIO

Bodybuilder, tassista, ladro e mercante d’arte: Walid detto The Beast è la prima persona che il regista Marco Proserpio ha incontrato dopo aver attraversato il checkpoint da Gerusalemme a Betlemme. Durante il tragitto l’enorme tassista gli ha raccontato di come ha asportato quattro tonnellate di cemento con l’opera Donkey with the Soldier di Banksy e le ha messe all’asta su Ebay per 100.000$.

Continua la lettura di “THE MAN WHO STOLE BANKSY” DI MARCO PROSERPIO